Le due domande.

Ho sempre pensato che nella vita due cose fossero certe, solo due. Vedete sulle altre avrei potuto dubitare, su qualunque altra affermazione sarei stato necessariamente costretto dal caso a darmi qualche spiegazione, sia questa razionale o meno, ma su due cose non dovevo dare spiegazioni, su due cose le spiegazioni mi dovevano venire date. Su queste due cose lui, il creatore, dio, il saggio eremita, il supremo, doveva spiegarmi in primis per quale maledetto motivo mi aveva scaricato su questo dannato pianeta, perso nell’infinità di un universo che non ci è dato di conoscere, ed in secundis perché dobbiamo necessariamente morire. Come possiamo essere a tua immagine e somiglianza se non ci dai il tempo di apprendere? In cento anni nessuna grande impresa può essere compiuta, siamo solo delle formiche che si preoccupano dei loro fabbisogni quotidiani. Penso principalmente sia questo il motivo fondamentale che giustifica la nascita del capitalismo, l’egoismo alla base di ogni individuo, egoismo creato dalla necessità di ognuno di noi di vivere quel piccolo frangete di tempo concessoci dal sommo ideatore nel migliore dei modi. Dio, se per qualche strana coincidenza tu dovessi esistere, Dio sempre inteso come creatore ed inventore dell’Io individuale, beh, allora vorrei tanto che mi spiegassi il perché di tutto questo, perché?, perché hai creato la razza umana?, perché ci hai concesso il privilegio di esistere? Ma, forse, l’unico vero miracolo è che esistano degli esseri che abbiano inventato un Dio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...