Grillo

Mi meraviglio sempre di come ci si possa ingannare così facilmente. Di come ci si nasconda dietro una piazza gremita. Mi chiedo se nelle notti – dolore e silenzio – si riesca ugualmente a sopprimere quello spasmo violento che la libertà imprime nella nostra anima. Popolo, amici, fratelli: assumiamoci le nostre colpe, ed anche le colpe che non sono nostre. Distruggere è una azione semplice: chiunque può distruggere il David ma uno solo può costruirlo. Costruiamo, assieme, un Italia che possa essere vissuta dai nostri figli e non una maceria da svendere alla Cina. Siate fedeli a voi stessi e non cedete alla facile tentazione dell’odio. La vera Meraviglia è quella della libertà e della nostra vita, la vera Meraviglia sono i figli, la vera Meraviglia è l’amore. L’odio, e chi incanala e manovra questo odio, è un diavolo della peggior specie che non merita alcuna considerazione filosofica, ma solamente un imperativo morale: Io ti fermerò. Perché il male non vincerà, perché la libertà viene prima della sicurezza, perché la mia giustizia sarà la mia volontà.
Nelle notti della disperazione ho ascoltato il tuo grido d’odio, ho fissato i tuoi occhi, vacui, e mi sono disgustato del tuo fetore. Ho raccolto il tuo guanto: Ti sfido, Grillo. La mia speranza non vacillerà davanti al tuo rancore.

Un pensiero su “Grillo

  1. Pingback: L’ombra del fascismo | Principe Myškin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...